Dizionario della Musica in Italia
Finalità


Il DMI – Dizionario della Musica in Italia desidera costituire uno strumento enciclopedico di consultazione online non più ‘universale’ ma ‘nazionale’.
Obiettivo principale è quello di riunire insieme per la prima volta tutti i nomi che hanno contribuito alla storia della musica italiana, estendendo la ricerca anche e soprattutto ai minori, e costituire il compendio e il completamento delle opere enciclopediche in lingua italiana esistenti.
Le voci, redatte dagli studiosi italiani e da quelli stranieri che si occupano di biografie di italiani, saranno suddivise in tredici categorie. Esse riguarderanno attività note come compositori, direttori, cantanti, solisti, strumentisti, ma anche quelle meno studiate come editori, costruttori, librettisti, musicologi, critici ecc.

1. Compositori, trascrittori, arrangiatori
2. Musicisti (direttori d’orchestra, cantanti, strumentisti, didatti, trattatisti)
3. Complessi musicali (orchestre, cori, bande, filarmoniche, complessi cameristici)
4. Costruttori, restauratori
5. Librettisti
6. Editori
7. Musicologi, critici musicali, organizzatori, impresari, revisori
8. Strumenti musicali, invenzioni, brevetti
9. Storia di Biblioteche, Musei, Istituti ed Enti, Teatri, Festival, Associazioni storiche
10. Etnomusicologia
11. Musica popolare (pop)
12. Danza, coreografi, ballerini, didatti
13. Link musicali italiani (Teatri, Enti, Festival, Associazioni, Università, Conservatori, Musei, Biblioteche)

Rispetto al supporto cartaceo il DMI sarà in grado di sfruttare i vantaggi offerti da internet, soprattutto lo spazio, ospitando nelle voci anche fotografie, partiture, filmati, ascolti audio, link esterni ecc.
La versione informatica permetterà ricerche intertestuali tra tutte le voci presenti nel DMI per campi e per indicizzazione; permetterà inoltre l’aggiornamento delle voci e l’integrazione e la correzione dei dati in tempo reale.

Due saranno le fasi distinte e parallele per l’attuazione del DMI:
- La prima fase consiste nella raccolta sistematica degli indici di testi enciclopedici e musicologici già pubblicati e nell’ordinamento di tutte le voci esistenti. Un immenso lemmario definito “Indice degli indici”. In assenza di studi sulla materia, una stima tecnica indica in 300.000 le voci che presumibilmente verranno contenute nel DMI. Questa fase dovrà altresì allestire e rendere perfettamente funzionante il centro operativo del DMI nella sede messa a disposizione dal Comune di Latina e ancora in fase di restauro;
- la seconda fase prevede la vera e propria elaborazione delle voci da parte degli studiosi accreditati e la loro pubblicazione a completamento dell’indice generale sul sito
www.dmi.it.

Il DMI non limita la propria attività sul web: ha intrapreso la costituzione di una biblioteca specializzata dedicata ai musicisti che già ospita gli archivi dei musicisti italiani andando a costituire una biblioteca unica nel suo genere grazie alla donazione di fondi privati. Attraverso il materiale ospitato il DMI organizzerà in Italia e all’estero convegni, mostre, concerti, festival, presentazioni, corsi di formazione, di catalogazione, di informatizzazione insieme alla pubblicazione di spartiti musicali, riviste, dispense, tesi di laurea, collane monografiche, CD, DVD.

Uno degli obiettivi prioritari del DMI è infine quello di entrare a far parte della
World Digital Library promossa dall’UNESCO, il sito mondiale che raccoglie le più importanti e rappresentative ricerche culturali nazionali.